Bistecca assassina..o VERA BUFALA? Nel dubbio, qui otto alternative alla carne rossa

Nelle ultime settimane il terrorismo psicologico ai danni degli amanti di salumi e salsicce è stato incessante. 

La carne di vitello e maiale è passata dal dover essere consumata in quantità ridotte a  risultare, con grande probabilità, cancerogena. Come dire che la mucca pazza è passata dallo psicologo allo psichiatra. 
 
Dal momento che fare allarmismo è facile, nel dubbio è meglio concentrarsi sulla soluzione piuttosto che sul problema. 
 
Qui le otto alternative che potranno allontanarvi per un po’ dalle grigliate domenicali.
1) Soia: dallo sformato al semplice burger, l’alimento può essere  adoperato in molti modi. Tramite apposita lavorazione viene anche ricavato il tofu, sostituto del formaggio. Se cucinata in modo fantasioso, può arricchire le vostre pietanze rendendole molto nutrienti.

 

 
2) Legumi: fagioli, ceci e lenticchie sono i re dell’ inverno, una risorsa per qualsiasi piatto, dalle insalate alla pasta. Con il loro apporto di ferro e fibre, rappresentano una valido sostituto alla bistecca. Ottimi anche i ceci per preparare un gustoso hummus, crema arricchita con succo di limone e aglio. Se siamo davvero ispirati possiamo sbizzarrirci con i falafel, sfiziosa versione orientale delle polpette.
 
3) Cavoli: tutte le varietà sono un toccasana, dalla verza ai broccoli. Ormai noti per le loro virtù antitumorali, sono utili anche per combattere l’ipertensione.
 
4) Latticini: gli amanti di cheddar e brie esulteranno. Una grande quantità di proteine viene garantita soprattutto dai formaggi a pasta dura e dalle mozzarelle. Via libera ai più stagionati d’inverno. Buono anche lo yogurt, da consumare sia come colazione che per un rapido spuntino.
 
5) Cereali: grano, avena, riso, miglio, quinoa per giungere a quelli più sfiziosi come il mais. Fra le  molte possibilità anche il seitan (che non è il nome di un nuovo santone indiano): il derivato vegetale non è altro che glutine separato dall’amido tramite procedimento meccanico. Privo di grassi saturi e colesterolo, si può consumare tagliato a fettine.
 
6) Frutta: insostituibile compagna delle nostre diete. Ricca di vitamine e fibre, è ideale sia d’estate che d’inverno. Particolare rilievo merita anche quella secca, come mandorle e noci, vera miniera di proteine e calcio.
 
7) Alghe: ormai familiari ai nostri palati grazie al proliferare dei ristorante giapponesi, si prestano a diversi tipi di utilizzo. Possono infatti essere aggiunte  a zuppe o minestre ( Wakame, Hijiki, Arame) oppure tostate (Nori).
 
8) Uova: un’intramontabile fonte di allegria in tavola. Sode, fritte, dolci, salate, accontenteranno in qualsiasi occasione le vostre papille gustative.
 
Se non possiamo essere consapevoli in pieno dei veri rischi del consumo di carne rossa, tentiamo almeno di avere un’alimentazione più ordinata. Limitandoci a conoscere… i nostri polli.