Barbie, perchè non sei calva anche tu?

« Tutti i miei giocattoli e i personaggi dei miei film preferiti avevano i capelli lunghi, ma io non ne avevo neanche uno ». 
Le parole di Jordyn Miller, bambina australiana di otto anni malata di cancro, fanno riflettere. Perché, anche nell’universo ludico, la diversità viene poco considerata? La piccola, nonostante la giovane età, ha avviato  una petizione su change.org . Obiettivo? Chiedere alla Mattel di portare Ella, Barbie già distribuita nei reparti di  oncologia infantile di alcuni ospedali degli Stati Uniti, anche nella terra dei canguri.  La bambola, priva della classica chioma bionda, è completamente calva. 
 
La vendita potrebbe rappresentare una grande fonte di speranza per tutte le piccole pazienti. « A scuola mi chiamavano brutta, mi dicevano che assomigliavo a un bambino con il vestito. Avere il cancro è stato spaventoso e non capivo perché apparivo diversa dagli altri.  L’unica cosa che desideravo era sentirmi bella ».
 
La petizione ha già raggiunto le 8000 firme, ne mancano solo 2000 per raggiungere l’obiettivo.  Aiutiamo la piccola Jordyn a dire al mondo che la diversità non è da discriminare, ma necessita di avere voce e attenzione. 
 
 
Leggi anche:
 
Iscriviti al canale YouTube >>>