Assegno di disoccupazione. Altra bufala del governo!

Potremo aver perso il diritto all’indennità di disoccupazione

Se aspettiamo con ansia un assegno di disoccupazione che non arriva vuol dire che non abbiamo analizzato a fondo le nuove regole del Jobs Act sull’indennità i disoccupazione Nasdi, Asdi o Dis-Coll.
 
Vediamole insieme attraverso un articolo di “lavoro e concorsi” che riportiamo!
 
Requisiti per rientrare tra coloro che ne hanno diritto 
 
Occorre innanzitutto accertarci che rientriamo in uno dei tre status previsti dalla legge
  1. stato di disoccupazione, 
  2. disoccupazione parziale, 
  3. status di lavoratore a rischio disoccupazione.
Mentre lo stato di disoccupazione spetta a chi si trova senza lavoro, lo status di disoccupazione parziale è relativo a chi nonostante abbia un contratto di lavoro, guadagna meno di 8.154€ all'anno o a chi è assunto con orario part-time inferiore al 70% o ancora a chi percepisce integrazioni del salario in seguito ad una riduzione dell'orario superiore al 50%. 
E poi c’è lo stato di lavoratore a rischio disoccupazione che spetta a chi viene licenziato e si registra sul portale delle politiche del lavoro durante il rapporto di lavoro: rientra in questa casistica il periodo di preavviso.
 
Registrazione all’Anpal. Il mistero!
I soggetti rientranti in uno degli status di disoccupazione devono registrarsi all'Anpal, l'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro, e in seguito saranno contattati dal Centro per l'Impiego del proprio Comune per l'approvazione del patto di servizio personalizzato. I CPI devono contattare il disoccupato entro 60 giorni dalla registrazione sul sito dell'Anpal.
 
Qualora il richiedente della disoccupazione non sottoscriva il patto, non riceverà alcun tipo di assegno. Infatti il patto di servizio personalizzato prevede sia un programma per il reinserimento nel mondo del lavoro, ovvero viene creato un profilo personale del richiedente e vengono indicate iniziative formative e di orientamento personalizzate, sia un controllo sull'impegno dimostrato dal soggetto nelle ricerca attiva di un nuovo lavoro: a tal proposito viene assegnato un responsabile che verificherà periodicamente se il disoccupato sta cercando un nuovo impiego.
 
Se il richiedente viene convocato presso il CPI e non si presenta 
Qualora il richiedente non si presenta senza giustificarne il motivo, in seguito al primo invito l'assegno di disoccupazione Asdi, Naspi o Dis-Coll viene ridotto di un quarto, se il soggetto non si presenta neanche al secondo invito, l'indennità viene sospesa per un mese, infine alla terza assenza ingiustificata, si perde il diritto all'indennità di disoccupazione 2015.
 
Si ma dov'è la fregatura?
Il sito dell'ANPAL non esiste. 
Ho provato a cercare su Google, Ministero del Lavoro e sito del Governo, ma non c'è ne traccia!
 
 
Iscriviti alla nostra newsletter
 
 

 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi