ASCII ART: entra in Matrix

Vi ricordate quando non esistevano le emoticons e disegnavamo faccine con i caratteri del cellulare?
Non lo sapevamo, ma stavamo creando opere d’arte. L’ASCII (American Standard Code for Information Interchange art), ovvero   immagini create con i 95 simboli speciali della tastiera, è roba da intenditori. La strana tendenza ha avuto origine dalle scarse possibilità grafiche della prima generazione di stampanti. Era impossibile infatti una riproduzione vera e propria, perciò si ricorreva all’uso  di caratteri alfabetici come segni grafici.  All’inizio di ogni stampa era comune inserire una pagina speciale detta banner, contenente  il nome dell’utente-autore in caratteri ASCII. L’operatore poteva così distinguere facilmente a chi apparteneva l’opera. 
 
Dalle vecchie stampanti alla nuova tecnologia l’arte ASCII ne ha fatta di strada. Ci sono videogiochi che possono essere visualizzati in questa modalità o sistemi operativi con driver video che consentono di riprodurre l’output di qualsiasi applicazione in ASCII. Una chicca? Anche le foto che postiamo  ogni giorno su Facebook e Instagram, oltre a essere compresse e ridimensionate, vengono trasformate in codice ASCII. In poche parole diventano una specie di mosaico che utilizza le lettere di codifica dei caratteri. La scoperta è stata twittata qualche giorno fa da Mathias Bynens, appassionato di tecnologia, e sta diventando virale.
 
 Non è ancora chiaro il perché i nostri volti vengano trasformati in codice.  Su Facebook funziona solo con le immagini postate sul profilo  e da desktop. Basta selezionare "Apri immagine" in un’altra finestra e incollarla in un’altra scheda sulla barra degli indirizzi. L'’mportante è che l’Url termini con .jpeg. A questo punto basterà aggiungere .txt o. html in fondo alla stringaper ottenere la nostra immagine “stile Matrix”. Il procedimento su Instagram sembra essere più complesso e funziona con tutte le foto dei profili pubblici. È sufficiente cliccare con il tast destro, selezionare "ispeziona elemento", oppure "visualizza sorgente pagina" e  cercare sempre l’Url con la scritta .jpeg.
 
Un'altra curiosità del mondo nerd è il software open source Cowsay, che genera l’immagine ASCII di una mucca che dispensa perle di saggezza random. Tramite ulteriori parametri può generare anche altri animali. Esistono addirittura concorsi di ASCII art.
 
Il web è una miniera di stranezze e curiosità. Benvenuti nel mondo vero, cari Neo. Benvenuti in Matrix. 
 
 
Leggi anche:
 
Iscriviti al canale YouTube >>>
 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi