Android, dal 2007 sconvolge il nostro modo di comunicare

Otto anni fa come oggi veniva diffuso il sistema operativo più popolare al mondo. L’acquisizione dell’allora timido Google domina ora gli schermi di smartphone e tablet.
 
Ma non è sempre stato così. L’obiettivo dell’azienda era sviluppare dispositivi mobili intelligenti, consapevoli della posizione e delle preferenze del proprietario. I cellulari non erano l’obiettivo prefissato, si puntava più sulle macchine fotografiche digitali
 
È importante ricordare che tra il 2004 e il 2005 i telefonini non avevano nulla  a  che fare con gli attuali modelli. C’erano stati tuttavia alcuni pionieristici tentativi da parte di diverse aziende. Motorola si presentava con le prime connessioni 3G. Nokia si adagiava ancora sul successo del sistema operativo Symbian, con grandi schermi per la navigazione web. HTC era l’alfiere degli smart devices, molto popolari nell’utenza business.
 
Ciò che veramente mancava era la sintesi tecnologica in un’ unica piattaforma. Fu a questo punto, nell’agosto 2005, che tutto cambiò. Google acquistò la start up nascente. Rubin. Miner e White, i soci fondatori, entrarono a far parte del colosso del web. Il resto è storia.
 

Irene Caltabiano

Leggi anche:

Facebook contro Google vince 4 a 1

 

 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi